Le caratteristiche intrinseche del vino rilevate dai nostri sensi sono quattro:

Il bouquet: I calici specifici varietali concorrono a trasmettere la qualità e l’intensità aromatica del vino.

La stoffa: I calici specifici varietali esaltano l’eleganza e la ricchezza dell’impatto gustativo che può essere lieve, setoso, vellutato o deciso.

Il gusto: I calici specifici varietali coniugano sapientemente l’azione sinergica della vena acida e dei richiami fruttati alla componente minerale e alle sensazioni amare di un vino specifico, sino a comporre un balsamo dall’equilibrio perfetto.

Il finale: I calici specifici varietali offrono un palato armonioso e un retrogusto persistente, gradevole ed equilibrato.

IL CONTENUTO DETERMINA LA FORMA

I calici RIEDEL non nascono in laboratorio, ma da un susseguirsi di tentativi ed errori, con prototipi o modelli esistenti, sessione dopo sessione, finché, per esclusione, sommelier di fama internazionale pervengono al calice elettivo per forma, dimensioni e diametro del bevante. Generalmente gli enofili si limitano a valutarne il colore, il bouquet e il gusto, non riconoscendo però al calice la funzione di strumento elettivo per esaltare alla perfezione le qualità organolettiche del vino. Nel corso degli anni Riedel è giunta ad alcune interessanti spiegazioni scientifiche sul perché il bouquet e il gusto di vini, liquori e distillati siano subordinati alla forma del calice in cui sono serviti. Alla prima scoperta si è pervenuti assaggiando il vino: lo stesso stile si esprimeva diversamente in virtù della forma del calice in cui veniva servito. La differenza era così netta da indurre sommelier di fama internazionale a ritenere che a calice differente corrispondesse un diverso stile di vino. Le varietà d’uva sono il fattore che determina il rapporto tra le componenti fruttate, acide, tanniche e alcoliche. Partendo da questo presupposto, RIEDEL riuscì nell’impresa di creare calici dalle forme idonee a valorizzare il vino ottenuto da uve varietali specifiche. RIEDEL intuì la complessità del ruolo svolto dalle dimensioni e dalla forma del calice nell’estrarre alla perfezione le qualità organolettiche di un vino pregiato.

Sommeliers 400/00
Sommeliers 4400/00
Sommeliers 4400/00

Ideale per vini rossi fortemente tannici con acidità moderata. Il calice orienta il liquido al centro della lingua, coniugando sapientemente le componenti fruttate, tanniche e acide.

Sommeliers 400/16
SOMMELIERS 4400/16
SOMMELIERS 4400/16

Perfetto per vini rossi caratterizzati da un’acidità elevata e da una componente tannica moderata. Il calice dirige il sorso sulla punta della lingua, accentuando il frutto e contrastando l’elevata componente acida naturale. 

Rolled Rim
ORLO ARROTONDATO
ORLO ARROTONDATO

L’orlo arrotondato rallenta il flusso regolare del vino e tende ad accentuare asperità e acidità.

 

ORLO SOTTILE

Il vino viene indirizzato direttamente verso la lingua.

Sommeliers 400/28
SOMMELIERS 4400/28
SOMMELIERS 4400/28

Ideale per champagne. Il calice è appositamente studiato nella forma per esaltare il bouquet fine, la ricchezza e la complessità al palato.

Sommeliers 400/0
SOMMELIERS 4400/0
SOMMELIERS 4400/0

Ideale per vini bianchi di corpo pieno, con acidità moderata. Il liquido viene indirizzato al centro della lingua e tutte le sensazioni organolettiche sono coniugate sapientemente.

Sommeliers 400/1
SOMMELIERS 4400/1
SOMMELIERS 4400/1

Ideale per vini bianchi leggermente fruttati con un elevato tenore di acidità. Il liquido viene diretto sulla punta della lingua, accentuando il frutto e contrastando l’elevata componente acida naturale.

Vin blanc, vin rosé et vin rouge

I COLORI DEL VINO

Il vino si può presentare a un esame visivo con tonalità di colore molto variegate in funzione dell’età, della concentrazione e della pratica di vinificazione adottata. Spesso, ma non sempre, le uve e i vitigni contemplati nell’elenco che segue presentano i colori ad essi associati. Generalmente, quanto più il vino rosso è giovane, tanto più assume sfumature violacee, tendenti al porpora, per poi sfumare con l’età su toni granato più marcati.

Vino Bianco

Giallo grigiastro Giallo

Pinot Grigio

Giallo verdastro

Sauvignon Blanc

Giallo pallido

Colombard, Grüner Veltliner

Giallo limone

Riesling, Gewürztraminer

Oro luce

Chenin Blanc

Giallo dorato

Chardonnay, Viognier, Milioni di euro

Oro

Vini da dessert

Marroncino Giallo

Sherry, Borgogna Bianca matura

Ambra

Vin Santo, Tokaji

Marrone

Malaga, Marsala

Vino Rosato

Cipolla cielo

Rosé Champagne

Salmone

Rosé Syrah

Lampone

Rosé Grenache, Zinfandel bianco

Vino Rosso

Cooperatore

Granache invecchiato

Rosso mattone

Pinot nero maturo, invecchiato Bordeaux

Granato

Cabernet Sauvignon, Merlot, Nebbiolo

Rubino

Pinot nero giovane, Tempranillo

Ciliegia

Sangiovese, Zinfandel

Viola

Barbera, Amarone

Rosso Nero-rosso

Shiraz, Porto Vintage

Sentez votre vin

VINO, AROMI & SAPORI

AROMI PRIMARI

Gli aromi primari sono aromi varietali originati dall’uva. Sono le sensazioni fruttate che dominano inizialmente il gusto del vino giovane e che con il tempo si mitigano o si compenetrano agli aromi maturi.

AROMI SECONDARI

Gli aromi secondari si formano per effetto del processo di fermentazione e arricchiscono il gusto del vino maturo. Sono aromi che iniziano a prevalere dopo che il vino ha raggiunto il momento perfetto di maturazione e possono finire col farlo apparire deperito in freschezza. Alcuni vini non invecchiano bene e andrebbero consumati giovani.

AROMI TERZIARI

Gli aromi terziari sopraggiungono per effetto della maturazione. È possibile modificare notevolmente il gusto del vino con l’affinamento in recipienti di acciaio, in botti di legno o in barrique – piccoli fusti in rovere francese con doghe piegate a fuoco diretto e superficie interna con diversi livelli di tostatura.
Con l’invecchiamento, il vino può assumere aromi che vanno dalle note di vaniglia ai richiami caramellati, a seconda dell’intensità e dell’età del vino o del livello di tostatura delle botti (esposizione delle doghe in legno al fuoco diretto). Inoltre, rimettendo in sospensione le fecce nobili e i residui dei lieviti (bâtonnage) è possibile conferire al vino gli aromi di lievito e burro. Nel vino pronto da bere, gli aromi terziari possono diventare complementari o dominanti.

Télécharger la roue des arômes

Maximilian Riedel

LA VALUTAZIONE FINALE DEL VINO

In questa fase finale valutate la complessità, l’equilibrio e l’età percepita del vino. Ciò che conta di più è l’impressione generale che emerge dalla degustazione del vino.

 

RIEDEL

TEMPÉRATURES DE SERVICE RECOMMANDÉES

64°F 18°

Grandi vini rossi corposi e corposi

Bordeaux, Cabernet Sauvignon, Zinfandel

64°F/18°

Grandi vini rossi corposi e corposi

Bordeaux, Cabernet Sauvignon, Zinfandel

63°F 17°

Vini rossi corposi

Syrah, Barbaresco, Porto vintage

63°F/17°

Vini rossi corposi

Syrah, Barbaresco, Porto vintage

61°F 16°

Grandi vini rossi

Borgogna, Pinot nero nero, Rioja, Pinotage

61°F/16°

Grandi vini rossi

Borgogna, Pinot nero nero, Rioja, Pinotage

59°F 15°

Vini rossi mediamente corposi

Merlot, Chianti, Barbera

59°F/15°

Vini rossi mediamente corposi

Merlot, Chianti, Barbera

57°F 14°

Vini rossi corposi

Sherry, Vin Santo, Porto

57°F/14°

Vini rossi corposi

Sherry, Vin Santo, Porto

55°F 13°

Vini rossi leggeri e corposi

Beaujolais, Gamay, Cotles-du-Rhone, Dolcetto

55°F/13°

Vini rossi leggeri e corposi

Beaujolais, Gamay, Cotles-du-Rhone, Dolcetto

54°F 12°

Vini bianchi corposi

Borgogna, Chardonnay, Bordeaux

54°F/12°

Vini bianchi corposi

Borgogna, Chardonnay, Bordeaux

52°F 11°

Vini bianchi mediamente corposi

Sancerre, Sauvignon Blanc, Riesling, Soave

52°F/11°

Vini bianchi mediamente corposi

Sancerre, Sauvignon Blanc, Riesling, Soave

50°F 10°

Rosato e vini bianchi leggeri

Zinfandel bianco, Pinot Grigio, Colombardo

50°F/10°

Rosato e vini bianchi leggeri

Zinfandel bianco, Pinot Grigio, Colombardo

48°F

Vini spumanti

Champagne vintage

48°F/9°

Vini spumanti

Champagne vintage

46°F

Vini da dessert

Tardiva vendemmia vino, Sauternes, Vino ghiaccio

46°F/8°

Vini da dessert

Tardiva vendemmia vino, Sauternes, Vino ghiaccio

44°F

Vini spumanti di base

Prosecco, Cava, Lambrusco, Champagne

44°F/7°

Vini spumanti di base

Prosecco, Cava, Lambrusco, Champagne